Sestri Levante: in tre anni investiti nove milioni nel sociale

L'assessore alle politiche sociali Lucia Pinasco
L’assessore alle politiche sociali Lucia Pinasco

Questa mattina il sindaco Valentina Ghio e l’assessore Lucia Pinasco hanno illustrato gli investimenti effettuati nel sociale nei primi tre anni di mandato.

Durante i primi tre anni di mandato, a Sestri Levante l’amministrazione di Valentina Ghio ha investito nove milioni di euro nei servizi dedicati a scuola, sociale, famiglie, anziani, minori e disabili. “E’ un’eccellenza della nostra amministrazione”, commenta il sindaco, che questa mattina ha presentato le cifre. Per la scuola, il Comune investe annualmente 1,5 milioni di euro, con particolare attenzione ed impegno riservati al settore degli asili nido, della mensa e del trasporto scolastico. Per l’assistenza domiciliare agli anziani nei tre anni sono stati destinati più di 800mila euro: 52 famiglie ne usufruiscono ed ogni anno vengono consegnati a domicilio oltre 6.500 pasti caldi. Il fiore all’occhiello del settore è poi la struttura polivalente “Le Due Palme”, al cui interno è presente anche il centro diurno per anziani “Il Faro”. L’amministrazione ha poi promosso la costruzione di sei nuovi alloggi di edilizia residenziale popolare a Villa Loto e alla Lavagnina ed aiuta 280 famiglie nel pagamento delle spese di affitto e delle utenze. Nel 2015 30 famiglie hanno ricevuto poi buoni spesa per l’acquisto di alimenti e farmaci. Non mancano gli interventi a favore dei disabili, che costano ogni anno 330 mila euro. In questo settore la giunta comunale si è impegnata anche per rendere accessibili le spiagge ai disabili: due già lo sono ed una terza lo sarà prossimamente. Il Comune non dimentica poi il lavoro: nei tre anni sono stati spesi 200 mila euro per favorire l’inserimento lavorativo delle fasce deboli ed è stato sostenuto il progetto Tris. Infine, sono stati investiti 570 mila euro per pagare rette di comunità di accoglienza o protette persone in stato di fragilità o abbandono. A questa cifra vanno aggiunti i 60 mila euro spesi per l’affido temporaneo di bambini in stato di difficoltà. “9 milioni sono un grande impegno per rendere più coesa e solidale Sestri Levante”, commenta l’assessore alle politiche sociali Lucia Pinasco.