Sestri Levante, è riaperto il Parco Serlupi

La porzione ad oggi transennata
La porzione ad oggi transennata

Dopo il rinvenimento degli elementi pericolosi, rimane interdetto solo l’ex campo da tennis. “Fondi già stanziati per la bonifica e nessun pericolo per la salute”, fa sapere l’amministrazione comunale.

E’ riaperto, il Parco Serlupi di Sestri Levante, dove erano stati trovati elementi di cobalto, nichel e rame. Lo fa sapere l’amministrazione comunale, riferendo che si è conclusa la Conferenza dei servizi che “ha approvato l’analisi di rischio e il progetto presentato dal Comune, e contestualmente la riapertura”. Una apposita recinzione con transenne inibisce soltanto l’accesso al prato corrispondente all’ex campo da tennis, dove si effettuerà un intervento. “Non vi è pertanto alcun rischio per la salute pubblica”, fanno sapere il sindaco, Valentina Ghio, e l’assessore all’ambiente, Paula Bongiorni, aggiungendo di aver già “stanziato le risorse per il progetto di capping”, in vista dei lavori e del successivo certificato di avvenuta bonifica che dovrà rilasciare la Città metropolitana.