Sestri Levante chiede il riconoscimento di stato di calamità naturale

Danni per oltre 4 milioni di euro a Sestri Levante per la mareggiata

Ed un primo bilancio dei danni è pari a 4 milioni di euro per quanto riguarda la parte pubblica, a cui andranno ad aggiungersi quelli dei privati.

Bilancio a Sestri Levante dopo i danni provocati dalla forte mareggiata. “Sono stati giorni difficili per la nostra città e tutto il territorio da cui usciamo provati ma determinati a ripristinare le condizioni di normalità nel più breve tempo possibile. Abbiamo già fatto richiesta a Regione Liguria per il riconoscimento dello stato di calamità naturale, quantificando contestualmente i primi danni. Si tratta di una cifra che supera i 4 milioni di euro per quanto riguarda la parte pubblica, a cui andranno ovviamente ad aggiungersi i danni dei privati” dice il sindaco Valentina Ghio.. Gli interventi più importanti riguardano il ripristino e il consolidamento del muro di Renà e delle dighe di Portobello e del porto. La caduta di 30 alberi ha inficiato in misura minima la viabilità cittadina proprio grazie al pronto intervento delle squadre presenti che sono intervenute con prontezza a liberare le strade. È in atto la posa dei blocchi di cemento per ripristinare le condizioni di sicurezza sulla strada di Renà, che ha riportato il danno strutturale più importante con la demolizione parziale della base su cui poggia la strada a causa della forza del mare. Si è inoltre intervenuti con interventi di pulizia e di ripristino delle condizioni di sicurezza anche sulla strada delle gallerie per Moneglia.