Sestri Levante, 19enne simula la rapina per coprire la vendita dei gioielli della madre

I carabinieri hanno scoperto la simulazione
I carabinieri hanno scoperto che mentiva

Un ragazzo di 19 anni di Sestri Levante ha denunciato una rapina in casa: i carabinieri però indagando hanno scoperto che aveva simulato il reato per coprire la vendita di alcuni gioielli e di un Rolex della madre, arrivando anche ad autoinfliggersi delle lesioni.

A Sestri Levante è stato denunciato dai carabinieri della Compagnia di Sestri Levante per simulazione di reato e procurato allarme un ragazzo di 19 anni che aveva denunciato di essere stato vittima di rapina in casa. Il giovane, del posto, aveva riferito di aver subito il furto di vari gioielli e di un Rolex della madre convivente. Nell’occasione aveva anche mostrato delle lesioni, giudicate guaribili dai sanitari in due settimane. I carabinieri però nel corso delle indagini hanno scoperto che il 19enne aveva messo in scena la rapina, arrivando a farsi male da solo, per nascondere alla madre il fatto di aver venduto i suoi monili, dai quali aveva ricavato 5mila euro poi spesi in divertimento.