Sestri, colpo di spugna sulla variante per l’area Fit

Il comune di Sestri

Voto unanime sulle mozioni relative al riassetto del territorio e contro la chiusura dell’ufficio postale di Santa Vittoria. Consuntivo di bilancio, invece, approvato dalla sola maggioranza.

A Sestri Levante, invece, il consiglio ha nuovamente revocato la variante al programma delle opere nell’ex area Fit che forze di società e opposizione volevano fosse oggetto di referendum. Era stata una sentenza del Tar a riportare in auge la variante e, quindi, la possibilità di consultazione popolare. Sono usciti dall’aula al momento del voto i gruppi di Pdl e Segesta Domani, mentre ha votato contro Davide Bernardello. La sola maggioranza ha approvato anche il rendiconto di gestione del 2011, mentre l’unanimità dei pareri è giunta su due ordini del giorno. Il primo era quello, elaborato sulla proposta di Vicenzo Gueglio, che chiede la salvaguardia dell’unitarietà e degli interessi del Tigullio nel ridisegno delle istituzioni locali necessario con la nascita della città metropolitana, nel quale il Pdl avrebbe voluto un riferimento anche alla possibilità di refrendum popolare. Il secondo, invece, era quello, portato dallo stesso Pdl e da Maria Pia Conti del Pd, contro la possibile chiusura dell’ufficio postale di Santa Vittoria.