Sequestrati due quintali di pesce, la rete non era regolare

Il proprietario del peschereccio ha ricevuto una multa di 2.000 euro, il pesce è stato dato in beneficienza.Più di due quintali di pesce, 214 chili per la precisione, sono stati sequestrati dalla Guardia Costiera di Santa Margherita Ligure a bordo di un peschereccio. Triglie, naselli e paranza: il pesce è stato poi dato in beneficienza alla mensa dei poveri di Santa Margherita Ligure gestita dai frati Cappuccini e alla Parrocchia di San Giacomo di Corte. Il sequestro è stato motivato dal fatto che la rete a strascico utilizzata dal peschereccio non era regolare: le maglie della parte terminale erano infatti più piccole rispetto a quanto previsto dalla normativa. Anche la rete è stata sequestrata e il proprietario dell’imbarcazione ha ricevuto una multa di 2.000 euro.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it