Scuola materna a Sori, i parlamentari liguri scrivono al ministro Giannini

I genitori di Sori si mobilitano per la scuola
I genitori di Sori si mobilitano per la scuola

Un’unica sezione statale è attiva ed accoglie 26 bambini. Il Comune ne ha aperta una non parificata per altri 26, ma non basta. Sei parlamentari hanno scritto al ministro per chiedere l’apertura di due nuove sezioni. Ed anche i genitori si mobilitano.

A Sori è attiva un’unica classe di scuola materna, che può accogliere solo 26 bambini degli oltre 100 che avrebbero titolo di accedervi. Il Comune è corso ai ripari aprendo a titolo sperimentale una classe di scuola per l’infanzia non parificata, che ha accolto altri 26 bambini. Ed ha provveduto ad organizzare un servizio di trasporto scolastico aggiuntivo a favore delle famiglie costrette ad iscrivere i propri ragazzi presso istituti situati in altri comuni. Ma la situazione resta critica. E così i parlamentari eletti nella nostra regione hanno scritto al ministro dell’istruzione Stefania Giannini ed all’Ufficio Scolastico Regionale per chiedere l’istituzione di altre due sezioni di scuola per l’infanzia, già a partire dal prossimo anno scolastico. La lettera è stata firmata dagli onorevoli Luca Pastorino, Lorenzo Basso, Mara Carocci, Roberta Oliaro, Mario Tullo e dal senatore Vito Vattuone. Nel frattempo il comitato spontaneo “I genitori di Sori” continua la sua opera di sensibilizzazione e la petizione lanciata su change.org ha raccolto 500 firme in meno di un mese.