Scoglina: arriva la gru per le reti paramassi, stop al transito il 5 e 6 maggio

La strada della Scoglina quando ci fu la frana
La strada della Scoglina quando ci fu la frana

Ultimo, fondamentale, capitolo per la messa in sicurezza della provinciale 23 della Scoglina al km. 2,8 nel Comune di Lorsica: l’arrivo e l’ancoraggio dei montanti per le reti paramassi sul ripido versante roccioso che sovrasta la strada che impegneranno le giornate di domani e dopodomani.

Ultimo, fondamentale, capitolo per la messa in sicurezza della provinciale 23 della Scoglina al km. 2,8 nel Comune di Lorsica: l’arrivo e l’ancoraggio dei montanti per le reti paramassi sul ripido versante roccioso che sovrasta la strada che impegneranno le giornate di domani e dopodomani. Un’autogrù sistemata sulla carreggiata solleverà e depositerà sulla parete i pali d’acciaio per le reti che hanno un’estensione complessiva di quaranta metri e sono alte cinque e mezzo. Per evidenti motivi di sicurezza durante queste complesse e delicate operazioni giovedì 5 e venerdì 6 maggio la provinciale della Scoglina, con provvedimento della Città metropolitana di Genova, resterà chiusa al transito al km. 2,8 in orario di cantiere, dalle 8 alle 17. Nella prima fase i lavori per la messa in sicurezza, affidati in somma urgenza dal Comune di Lorsica con la direzione lavori del geologo Andrea Ghiglino e cofinanziati dalla Regione Liguria e dalla Città metropolitana che li ha verificati con i propri tecnici, hanno rimosso oltre 750 metri cubi di rocce e materiali instabili a picco sulla strada.