Sciopero generale della Cgil, pochi disagi per la circolazione ferroviaria

Treni quasi regolari nonostante lo sciopero

Si sono trovati in 15.000 in piazza a Genova per protestare contro la manovra economica del Governo. Critico Michele Scandroglio (Pdl). Pochi i treni annullati, informa Ferrovie dello Stato.

Sono partiti in 220 questa mattina dal Tigullio per partecipare alla manifestazione organizzata a Genova dalla Cgil in occasione dello sciopero generale. In piazza, circa 15.000 persone hanno protestato contro la manovra economica del Governo. Parla di sciopero irresponsabile l’onorevole del Pdl Michele Scandroglio, coordinatore regionale del partito, secondo il quale “organizzare uno sciopero in un momento così delicato per il nostro Paese è senza dubbio un segno di sconsideratezza che va condannato senza se e senza ma”. Sono stati però tutto sommato limitati i disagi provocati dallo sciopero alla circolazione ferroviaria. Una nota diramata da Ferrovie dello Stato informa infatti che durante le prime quattro ore dello sciopero, dalle 9 alle 13, ha circolato regolarmente il 94% dei treni a lunga percorrenza ed il 60% dei treni regionali. E’ stato dunque sostanzialmente rispettato il programma di circolazione dei treni nazionali predisposto da Ferrovie Italiane e divulgato negli scorso giorni.