Sciopero dei treni: ripercussioni, ma qualcuno circola

Agitazioen sino alle 17. Tutto regolare, invece, per gli autobus e negli uffici pubblici. Oggi è giornata di sciopero dei ferrovieri, dalle 9 alle 17. Le ripercussioni per l’utenza ci sono, ma non gravi, come in altre occasioni. In attesa di dati ufficiali sull’adesione, infatti, si riscontra come alcuni treni risultino soppressi, sia tra i regionali, sia nella lunga percorrenza, mentre altri circolino normalmente. Ed intanto arriva la notizia dell’aumento nel prezzo dei biglietti ordinari del treno, che scatterà l’anno prossimo. Si tratta di un aumento del 10%, che, a quanto si dice attualmente, non riguarda gli abbonamenti. Tutto regolare, invece, per quanto riguarda il trasporto pubblico su strada: lo sciopero, infatti, per gli autisti degli autobus è stato proclamato solo dalla sigla sindcale Cub, che non ha aderenti tra i dipendenti dell’ex Tigullio Trasporti. E’ in corso anche una sciopero del pubblico impiego in genere, con relativa manifestazione a Genova. A proclamare questa agitazione, però, sono solo le sigle sindacali autonome e l’adesione non è assolutamente significativa.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it