Schermaglie su Antonella Cerchi

Il comune di Rapallo

Sel difende la candidata sindaco e le sue parole: “Rompe la cappa di inerzia e declino di Rapallo”. Andrea Carannante: “Municipalizzare l’acquedotto con esproprio”.

Le schermaglie politiche si succedono, a Rapallo, in vista delle elezioni amministrative. Andrea Carannante annncia che
“Nel programma elettorale del Partito Comunista dei Lavoratori, assieme ad un pacchetto di municipalizzazioni, sarà contenuto un progetto da realizzare nei primi sei mesi, che prevede l’esproprio per pubblica utilità della concessione dell’acquedotto attraverso uno strumento giuridico che prevede il diritto reale della pubblica amministrazione indipendentemente dalla volontà del suo proprietario”: questo, per riportare subito la gestione dell’acquedotto in capo al Comune. Intanto, Sinistra Ecologia e Libertà sostiene la propria candidata, Antonella Cerchi, e le sue prime dichiarazioni: “E’ una donna, preparata, determinata e con le idee chiare, cui preme quanto noi rompere la cappa di inerzia e di declino sotto cui Rapallo sta soffocando. E’ bastato accennare ad una cultura del favore e non del diritto, della clientela e non della partecipazione, per scatenare la reazione indignata della maggioranza”.