Santa Margherita, polemiche in consiglio per l’annullamento del Carnevale d’agosto

Un vecchio Carnevale d'agosto
Un vecchio Carnevale d’agosto

In discussione, ieri sera, anche la strada vietata ai taxi la sera del concerto di Arisa e il cancello del cimitero urbano chiuso al passaggio della processione della Madonna della Lettera. Seduta conclusa all’una.

L’annullamento del Carnevale d’Agosto ha animato il dibattito, ieri sera, nel consiglio comunale di Santa Margherita, iniziato alle 19 e proseguito sino all’1 circa, con diverse interruzioni e conferenze dei capigruppo per discutere di questioni procedurali. Secondo le minoranze, non è stato opportuno giustificare l’annullamento con il contesto internazionale e le paure legate al terrorismo, considerando anche che altrove le manifestazioni continuano a svolgersi e ipotizzando che alla base ci fosse proprio la volontà dell’amministrazione di cancellare quello specifico evento. Nella risposta, il sindaco Paolo Donadoni, ha parlato di scelta presa da organizzatori e Comune sentite le forze dell’ordine, sottolineando anche come le indagini sul terrorismo siano arrivate in località vicine: “La questione sta nella particolarità dell’evento – ha detto – con un enorme assembramento di persone, irriconoscibili perché mascherate, e con il rischio di elevata esposizione all’alcol”. Critiche delle minoranze anche per la strada chiusa ai taxi la sera del concerto di Arisa e la inusuale chiusura del cancello del cimitero urbano al passaggio della processione della Madonna della Lettera.  Sono poi state discusse tutte le varie mozioni e interpellanze, tranne quelle sul regolamento acustico e il monumento di Garibaldi, rinviate alla prossima seduta. La riunione sarà trasmessa questa sera, dalle 21, su Radio Aldebaran.