Santa Margherita Ligure: il Comune si prende la regia per la nuova diga del porto

porto
La diga foranea di Santa Margherita danneggiata

L’amministrazione ha stanziato 150mila euro per la progettazione: l’obiettivo è anticipare i tempi e partire con i lavori appena arriveranno i finanziamenti.

A Santa Margherita Ligure sarà direttamente il Comune a guidare il progetto di messa in sicurezza e ripristino della diga di sopraflutto del porto, gravemente danneggiata dalla mareggiata del 29 ottobre. L’amministrazione ha stanziato circa 150mila euro per l’incarico di progettazione, al fine di anticipare i tempi ed avere un progetto pronto nel momento in cui verranno reperiti i finanziamenti. Il progetto dovrà poi ovviamente passare in conferenza dei servizi per la prescritta autorizzazione. “Stiamo lavorando alacremente con gli enti preposti per reperire i fondi necessari con la massima urgenza”, assicura il sindaco Paolo Donadoni, mentre il suo vice Emanuele Cozzio afferma: “Mettere in sicurezza il nostro porto oggi vuol dire mettere in sicurezza tutta la città. Il porto pertanto, oggi, non è più solo un tema ambientale e un tema di sviluppo economico-turistico, ma è prima di tutto un tema di protezione civile”.