Salta la celebrazione di Mussolini a Rapallo, esulta Andrea Carannante

Canta vittoria Andrea Carannante (PCL)

L’esponente del Partito Comunista dei Lavoratori accoglie con soddisfazione la notizia che la celebrazione non si terrà in luogo pubblico. E critica l’atteggiamento del PD sulla vicenda.

Sembra dunque destinata a saltare, almeno in luogo pubblico, la manifestazione organizzata per domenica prossima al Caffè Centrale di Rapallo dal Circolo Culturale Proposte Visive per celebrare il 129° anniversario della nascita di Benito Mussolini. Esulta Andrea Carannante del Partito Comunista dei Lavoratori, il primo a scagliarsi contro l’iniziativa, che coglie l’occasione anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, in particolare nei confronti del segretario cittadino del Partito Democratico Mauro Mele che si era limitato a commentare la vicenda con un laconico “quattro amici al bar non ci debbono preoccupare”. “Noi antifascisti – garantisce Carannante – impediremo sempre l’assegnazione di spazi pubblici ad associazioni di dichiarata ispirazione fascista per convegni del genere e costringeremo le autorità a rispettare la Costituzione”.