Saldi, primo weekend: bilancio positivo nonostante la crisi

"Si saldi chi può", negozi aperti anche di sera

Trascorso il primo weekend con i saldi estivi: a Chiavari successo per “Si saldi chi può”, che ha visto l’apertura serale dei negozi del centro. I dati di Confesercenti: “Partenza in linea con il 2011, ma il Tigullio risente del calo di turisti”.

E’ trascorso il primo weekend estivo di saldi. Nel territorio provinciale la partenza è stata in linea con il 2011, con tendenza a un leggero incremento delle vendite, anche se, per quanto riguarda il Tigullio, si registra una certa sofferenza dovuta alla crisi: “In primo luogo la diminuzione del numero dei turisti – spiega Enrico Castagnone, responsabile di Confesercenti Rapallo – ha fatto sì che ci fossero complessivamente meno persone in giro. Date le premesse e i morsi della crisi, possiamo dire di avere tenuto, ma certamente in passato ci sono state partenze migliori”. E’ più ottimista Giampaolo Roggero, presidente dell’Ascom di Chiavari e del Civ Civediamoincentro, che sabato ha organizzato l’iniziativa “Si saldi Chi può”: “Una netta inversione di tendenza, con più negozi aperti rispetto agli anni precedenti e afflusso di clienti anche in serata. In termini generali arrivano dati nazionali non proprio positivi dai consumatori, ma preferiamo vedere come andrà il mercato, senza condizionarlo a prescindere con dei dati presunti; si parla di uno storno dei valori del saldo, anche ovvio in un momento di recessione e crisi: chiediamo che il governo rilanci i consumi e dia una svolta alla crescita del Paese”.