Rumeno rapina un connazionale colpendolo al volto. La polizia lo trova al bar

La polizia si è avvalsa delle telecamere
La polizia si è avvalsa delle telecamere

Arrestato. Si era impossessato dello smartphone dell’uomo che lo ha denunciato. A quanto sembra, poi, si è disfatto del cellulare gettandolo in mare.

Gli agenti del commissariato di polizia di Rapallo lo hanno trovato al bar, dopo averlo riconosciuto nelle immagini delle telecamere di videosorveglianza. Si tratta di un rumeno di 33 anni domiciliato proprio a Rapallo, che poco dopo la mezzanotte, nella notte tra sabato e domenica, aveva sottratto lo smartphone ad un connazionale di 41, colpendolo anche al volto. Il rapinato si è presentato nella sede della Croce bianca rapallese e da lì è stato condotto al pronto soccorso, dove ha ricevuto una prognosi di 6 giorni, ma è stato anche chiamato il 113. La polizia ha fermato il rapinatore ma non ha potuto restituire il cellulare alla vittima: probabilmente, come ha dichiarato, il 33enne lo ha gettato il mare.