Rudic lascia la Pro Recco: “Non alleno più”

Ratko Rudic lascia la panchina

Ratko Rudic lascia la Pro Recco e annuncia che non farà più l’allenatore di pallanuoto. Il tecnico croato, 72 anni, campione olimpico e del mondo, era arrivato in Liguria nell’estate 2018, per un progetto, spiega, “che, oltre ai risultati e al miglioramento del gioco, puntasse anche sulla promozione del nostro sport in Italia, nel mondo e sui media, l’avvicinamento e l’investimento sui giovani, la creazione di accademie in tutta Italia, l’organizzazione delle partite di Champions League in diverse città”. Commenta ancora Rudic: “Abbiamo fatti grandi passi avanti in tutti i segmenti, però ho sbagliato una partita, la semifinale di Champions League, e la stagione è finita senza ottenere il risultato desiderato: ancora oggi porto dentro di me un sapore amaro di quella sfida di Hannover”. L’obiettivo di rifarsi quest’anno, con finale nella piscina di casa, è stato stroncato dallo stop all’attività a causa dell’emergenza coronavirus e salta, a questo punto, anche l’idea di rimanere nella società di Recco con un altro ruolo. Rudic scambia, oggi, sulla nota diffusa dalla società, i saluti con il presidente Felugo e il dirigente – mito, Eraldo Pizzo.