Rsa, liste d’attesa trasparenti grazie a internet e fra i criteri anche i fattori sociali

Nuovi criteri per le liste d'attesa per rsa e rp
Nuovi criteri per le liste d’attesa per rsa e rp

Da metà giugno sul sito della Asl si potranno visionare i criteri per la graduatoria e contattando la Asl o il Comune conoscere il punteggio del proprio parente in attesa. Intanto fra i criteri di valutazione per il punteggio si considereranno anche fattori sociali.

Liste di attesa trasparenti per accedere alle strutture per anziani: lo ha stabilito la Giunta regionale, su proposta dell’assessore al welfare, Lorena Rambaudi contestualmente alla discussione sui criteri di valutazione dei pazienti in attesa di ricovero definitivo nelle residenze protette o nelle residenze sanitarie assistite (RP e RSA). Da metà giugno quindi chi ha un parente in attesa di entrare in una struttura potrà conoscere attraverso il sito della propria Asl le modalità con cui la persona viene valutata e inserita in graduatoria e, contattando gli uffici della Asl o del Comune, sapere a che punto della graduatoria è il proprio e conoscerne il punteggio. Per la prima volta, inoltre, i criteri di valutazione saranno integrati tra fattori sanitari e fattori sociali che andranno a costituire il punteggio del paziente e l’ordinamento nella lista: “Le varie precedenze – spiega Rambaudi –saranno dovute non solo alla gravità clinica del paziente, ma anche alla presenza o meno di persone in grado di occuparsene”.