Rischio idrogeologico, stanziati 300mila euro per i pluviometri

Pluviometri in arrivo anche nel territorio
Pluviometri in arrivo anche nel territorio

92 Comuni liguri a rischio idrogeologico sono stati selezionati dalla Regione per l’installazione di pluviometri che saranno finanziati con 300mila euro. I fondi stanziati comprendono anche piani di formazione e lunedì uscirà un bando per i piani di emergenza.

Sono 92 i Comuni liguri individuati dalla giunta regionale a cui verranno consegnati circa 100 pluviometri per il monitoraggio delle zone a rischio idrogeologico. “Un investimento del valore di 300mila euro a favore degli Enti locali che comprende anche piani di formazione attraverso il gruppo di lavoro nazionale della Fondazione CIMA per aiutare le Amministrazioni locali a difendersi al meglio dalle emergenze idrogeologiche” spiega l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. Fra i Comuni individuati, che dovranno occuparsi solo del montaggio del pluviometro, nel territorio ci sono Avegno, Castiglione Chiavarese, Coreglia Ligure, Leivi, Lumarzo, Moconesi, Moneglia, Recco e Deiva Marina. Intanto, per sostenere i Comuni che devono ancora predisporre i nuovi piani di emergenza, la Regione farà partire lunedì prossimo con il supporto della Fondazione CIMA un bando per aiutare i Comuni più a rischio che hanno la necessità di predisporre piani di emergenza, ma non hanno il personale tecnico, in modo da affiancarli nelle operazioni di monitoraggio del territorio.