Ripascimento a San Michele, preoccupazione per la prateria di posidonia

Il ripascimento è eseguito con ghiaia
Il ripascimento è eseguito con ghiaia

Intervento alla spiaggia degli archi, critici il comitato Spiagge Libere Mare Pulito ed i Verdi. Dubbi anche sulla tenuta del lavoro, essendo zona sempre erosa. Le rassicurazioni del Comune: “Progetto approvato dall’Arpal”.

Allarme posidonia, a Rapallo, dove il Comune ha provveduto ad un significativo rinascimento della spiaggia “degli archi”, nella zona di San Michele di Pagana. Si tratta di un’opera che qualche cittadino ha considerato poco utile, per l’effetto erosione che in quella zona è sempre particolarmente intenso, e che il Comitato Spiagge libere mare pulito ha segnalato alla Capitaneria, proprio per la vicinanza della prateria di posidonia che ha reso quell’area sito di interesse comunitario. Un tema su cui anche i Verdi di pongono in primo piano:”Alla prima mareggiata – dice Pierluigi Biagioni – tutta la sabbia messa  artificialmente sotto “gli archi”, verrà asportata e depositata al centro della baia, soffocando irrimediabilmente questa meravigliosa pianta marina, culla di vita per parecchie specie di pesci e molluschi”. Da parte del Comune, l’assessore al Demanio, Umberto Amoretti, assicura che il progetto ha ottenuto il parere favorevole dell’Arpal e il lavoro eseguito con tutti i crismi per la salvaguardia dell’ambiente.