Riparte l’iter burocratico per il nuovo polo scolastico

La provincia riparte da un nuovo progetto preliminare per il campus “Maria Luigia” a Bacezza. Intanto, è stata presentata la fusione dell’Istituto d’Arte con il liceo Barabino. Parliamo di scuole. Questa mattina è stata presentata a Chiavari la fusione tra l’Istituto d’Arte e il liceo artistico Barabino di Genova. “La lontananza tra le due sedi non è fin qui stato un problema”, hanno detto preside ed insegnati del polo scolastico, che ha permesso la salvaguardia di un antico patrimonio chiavarese, come l’Istituto d’Arte.
Si prospettano novità, invece, per quanto riguarda il nuovo polo scolastico Maria Luigia, sempre a Chiavari. La Provincia riunirà infatti domattina la conferenza servizi preliminare per la costruzione del complesso scolastico, prevista a Casali di Bacezza, in prossimità dell’opera pia Maria Luigia. Si riparte da un nuovo progetto preliminare, che prevede un volume di 35mila metri cubi, 50 aule, 8 laboratori, biblioteca ed aula magna, divisi in tre corpi di fabbrica distinti. L’opera è inserita nel programma trienale dei lavori pubblici della provincia, per un costo di 10 milioni di euro. Secondo l’assessore alla pubblica istruzione, Eugenio Massolo, “il campus di Chiavari è fondamentale per risolvere le carenze di strutture per l’istruzione superiore nel Levante”.