Rimozione dei materiali degli alvei, Giovanni Melandri contro l’assessore Giampedrone

Si discute di manutenzione dei fiumi
Si discute di manutenzione dei fiumi

Il portavoce del comitato “Giù le mani dal fiume Entella” se la prende con l’assessore regionale alla protezione civile: “I dragaggi devono tenere conto dell’economia di un intero bacino, non possono essere lasciati alla libera decisione dei sindaci”.

Giovanni Melandri, portavoce del comitato “Giù le mani dal fiume Entella”, contesta la decisione della Regione di lasciare ai Comuni liguri l’autonoma possibilità di effettuare la manutenzione dei corsi d’acqua, permettendo di rimuovere i materiali dagli alvei. E se la prende con l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone. “Eventuali dragaggi – commenta Melandri – devono tenere conto dell’economia di un intero bacino e non possono essere lasciati alla libera decisione dei sindaci. L’asportazione dei sedimenti dai fiumi, diffusa in passato, oggi è vietata da normative anche europee”.