Rifiuti, primo bilancio di raccolta porta a porta a San Massimo

Andrea Rizzi
Il consigliere Andrea Rizzi

Al momento secondo i dati riferiti dal Comune di Rapallo, si attesta al 70%.

Bilancio positivo a Rapallo, ad un mese dall’attivazione, per il servizio sperimentale di raccolta porta a porta nella frazione di San Massimo. I dati relativi ai primi trenta giorni di sperimentazione, in base al numero di utenti coinvolti e alle pesate dei materiali raccolti suddivisi per tipologia, risulta un aumento progressivo della percentuale di raccolta differenziata, che al momento si attesta attorno al 70%. “Sono senz’altro soddisfatto di questi dati – commenta il consigliere incaricato alla Nettezza urbana, Andrea Rizzi – All’inizio, trattandosi di una novità, il servizio sperimentale aveva sollevato qualche perplessità da parte degli utenti. Dopo i dubbi iniziali, credo però che gli abitanti di San Massimo abbiano positivamente accolto la disponibilità dell’amministrazione e quella degli steward di Aprica di assisterli direttamente in loco per spiegare le modalità del servizio”. Su richiesta degli abitanti è stato inoltre introdotto un servizio “ad hoc”: passaggi per il ritiro di pannolini. “Abbiamo quindi aggiunto un contenitore specifico e individuato un punto di raccolta apposito” chiude Rizzi.