Rifiuti per le persone in quarantena, il Comune di Lavagna spiega come fare

Parco Tigullio
Rifiuti per le persone in quarantena a Lavagna, ecco le regole

Il Comune di Lavagna fa sapere che da sabato è stato istituito il servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti delle persone in quarantena obbligatoria per accertato contagio o in quarantena volontaria per essere stati a contatto con persone contagiate, in base allo specifico elenco redatto dalla Asl. I loro contenitori vengono ritirati dalla ditta Ecoeridania e smaltiti come rifiuti ospedalieri, con il coordinamento dell’ufficio nettezza urbana del Comune.

“Inoltre – avvisa l’amministrazione – visto il perdurare dello stato di emergenza e la relativa chiusura al pubblico dello sportello della Supereco (in galleria Cavour) e comunque in riferimento alla richiesta di stare in casa e quindi all’impossibilità per gli utenti di rifornirsi dei sacchetti, si permette, agli utenti sprovvisti, l’utilizzo momentaneo di sacchetti diversi da quelli generalmente utilizzati a patto che siano dello stesso materiale del rifiuto esposto”.