“Ricorriamo contro la Sovrintendenza per il vecchio ospedale di via Roma”

Il rendering del progetto previsto da tempo

Le opposizioni di Santa Margherita chiedono la discussione del tema in consiglio comunale, sollecitano il procedere dell’opera e chiedono che il sindaco non partecipi più ad atti che la riguardano, dopo essere stato indagato (con archiviazione).

I consiglieri comunali di opposizione dei gruppi La Voce della Città e Insieme Santa nel Cuore hanno depositato la richiesta di un consiglio comunale straordinario, per fare il punto sulla situazione del vecchio ospedale di via Roma. La richiesta ricorda che la struttura “da anni attende il completamento dell’iter burocratico per poter, finalmente essere ristrutturata e resa fruibile” ma anche che “il signor sindaco aveva, in principio di mandato, fornito precise rassicurazioni sul fatto che la pratica stava per essere approvata”. Lo scorso 26 agosto, scrivono ancora le minoranze, “dalle pagine del quotidiano “La Repubblica” si apprendeva che il signor sindaco veniva indagato per aver anteposto, in detta pratica, il suo interesse personale all’interesse pubblico”: una vicenda per la quale lo stesso pubblico ministero ha deciso di non procedere. La richiesta delle minoranze è comunque “che il sindaco non partecipi a qualsiasi atto riguardante l’operazione citata”  ma anche “di ricorrere contro la decisione della Sovrintendenza di limitare il progetto di ristrutturazione al punto tale da negare il provato interesse pubblico alla città”.