Ricandidatura di Campodonico, per il PD è “un segnale di debolezza”

Iniziate le grandi manovre per le comunali

Il Partito Democratico critica la scelta e definisce Campodonico “un sindaco debole”. Difende invece la sua scelta il Pdl e con Campodonico si schiera anche il vice coordinatore Carlo Bagnasco.

L’annuncio del Pdl della ricandidatura a Rapallo di Mentore Campodonico sta facendo discutere le forze politiche cittadine. Il locale circolo del Partito Democratico parla a questo proposito di “ulteriore segnale di debolezza della destra che governa Rapallo”. Il PD anticipa di essere al lavoro con una proposta rivolta a tutti coloro che vogliano il rilancio della città per costruire un’alternativa possibile e definisce Campodonico “un sindaco debole, che ha fallito gli obiettivi per cui era stato eletto”. Difende invece la sua scelta il Pdl, evidenziando in una nota firmata dal coordinatore Domenico Cianci e dal suo vice Carlo Bagnasco “il grande lavoro svolto nell’interesse della città e dei suoi abitanti”. Bagnasco in particolare, a lungo considerato un possibile rivale di Campodonico, parla di “un progetto politico sostenibile e concreto, un progetto di squadra aperto ad una vasta collaborazione, vero punto di forza e momento qualificante di un impegno comune”.