Riassetto Province, Giacomo Conti (FdS) interviene nel dibattito

Riprendono i lavori del Consiglio regionale

Giacomo Conti, consigliere regionale di FdS: “Troppa la confusione sulla redistribuzione delle funzioni ai nuovi enti”. Nel mirino i molti impiegati pubblici a rischio nelle Province in via di soppressione.

Si fa più acceso con la ripresa dei lavori del Consiglio regionale il dibattito sul riassetto delle Province, la cui nuova organizzazione dovrà essere comunicata al Governo entro il prossimo 2 ottobre. Sull’argomento fa oggi sentire la propria voce il consigliere regionale di FdS Giacomo Conti, che punta il dito sulla grande confusione riguardante il futuro assetto provinciale e sulle problematiche finora escluse dalla discussione: “Non sapendo ancora come saranno redistribuite le funzioni delle attuali Province, né di quanti fondi disporranno i nuovi enti – sottolinea Conti – c’è grande incertezza sul futuro dei lavoratori e delle lavoratrici provinciali e sul loro reimpiego”. Accanto a tale questione, continua Conti, “si prospettano gravi problemi di rappresentanza nell’elezione del nuovo sindaco metropolitano e del relativo Consiglio”, cariche che, se le meccaniche non dovessero essere definite per tempo, finirebbero con l’essere assegnate a sindaci e membri dei Consigli comunali attuali. È una situazione che “limiterebbe il potere di scelta e il controllo dei cittadini”, prosegue il consigliere, il che rende ancora più urgente “aprire un dibattito che si concentri sugli effetti, i rischi e l’efficacia che questa riforma avrà per i cittadini”.