Riapre domani la stagione venatoria

Un cinghiale
500 in meno i cinghiali abbattibili

Al via domani la stagione della caccia. Diminuisce nel territorio del Levante (Atc Genova 2) il numero di cinghiali da abbattere, stanziato in 4mila unità. Lepri e pernici si possono cacciare in giorni specifici e fino al 30 novembre.

Riapre domani la caccia al cinghiale e in generale alla selvaggina migratoria e stanziale nel territorio della Provincia di Genova. La caccia al cinghiale si svolgerà fino al 18 dicembre e comunque fino al raggiungimento del contingente, pari a 9mila esemplari. Nel territorio del Levante, ovvero l’ATC Genova 2, il numero dei cinghiali abbattibili è di 4mila, in diminuzione di 500 unità rispetto alla scorsa stagione. Nel territorio si applica la reciprocità nei confronti dei cacciatori provenienti da altri A.T.C. sia per quanto riguarda l’apertura che per quanto attiene la chiusura della caccia. Il principio della reciprocità vale per la caccia alla fauna migratoria e a quella stanziale (lepre compresa), con esclusione della caccia al cinghiale e ai cervidi.
Per quanto riguarda la lepre, questa potrà essere cacciata sino al 30 novembre, per due giornate a scelta tra mercoledì, sabato e domenica. Dura fino al 30 novembre anche la caccia alla pernice rossa, ma solo due volte la settimana (mercoledì e domenica) e con un massimo di quattro capi stagionali a cacciatore. L’esercizio venatorio da appostamento fisso con uso di richiami vivi è consentito fino alla fine di gennaio, mentre quello senza richiami e la caccia da appostamento fisso in forma tradizionale al colombaccio sono consentiti sino al 30 novembre.