Restano in carcere il fidanzato e l’amico della 16enne di Chiavari morta a Genova

Galliera
La giovane è deceduta all’ospedale Galliera

I due giovani sono accusati di aver ceduto alla ragazza lo stupefacente che l’ha uccisa. Hanno risposto alle domande del gup Nicoletta Bolelli.

Il giudice per le indagini preliminari Nicoletta Bolelli ha convalidato l’arresto del fidanzato e dell’amico della ragazza 16enne di Chiavari morta a Genova, nella notte fra venerdì e sabato, dopo aver assunto ecstasy. La decisione del gup è arrivata al termine dell’interrogatorio di garanzia: i due ragazzi, che hanno rispettivamente 21 e 19 anni, restano in carcere. Sono accusati di aver ceduto alla 16enne lo stupefacente che l’ha uccisa. Hanno in ogni caso risposto alle domande del giudice. I loro avvocati annunciano che presenteranno ricorso al Riesame per ottenere almeno gli arresti domiciliari.