Respinto lo spostamento di un edificio da Chignero a San Michele

Il consiglio presieduto da Mentore Campodonico

Ieri sera il consiglio comunale di Rapallo, che ha esaurito tutti i punti all’ordine del giorno. No della maggioranza ad allargare i confini del Parco di Portofino. Mozione di sentimento per la ministra Bellanova.

Il consiglio comunale di Rapallo ha respinto, ieri sera, la pratica che richiedeva lo spostamento di un edificio privato, dalla frazione di Chignero a Via Conca del Sole, nella zona di San Michele. “Con la nostra amministrazione non si fa nuovo cemento”, il commento del sindaco, Carlo Bagnsco. Si è trattato di una seduta lunga, che ha esaurito tutti i punti all’ordine del giorno e che il presidente, Mentore Campodonico, ha chiuso attorno alla 1.40. In apertura, la mozione di sentimento di Mauro Mele (Pd) per solidarietà alla ministra dell’Agricoltura Bellanova, oggetto di attacchi di basso livello. Prima di arrivare alla pratica più attesa, sono state discusse anche altre le mozioni delle opposizioni. La maggioranza si è schierata contro un possibile inserimento di Rapallo entro i confini del futuro parco nazionale di Portofino. Altre mozioni chiedevano conto della situazione del porto Carlo Riva e Bagnasco ha espresso ottimismo, dicendo che vengono pagati i canoni demaniali e gli stipendi dei dipendenti, che è quasi pronto il progetto definitivo per la messa in sicurezza e che si profila un imprenditore importante disposto a investire nell’area.