Regolamento per il volontariato: opposizioni infuriate a Chiavari

Polemiche all'ombra di Palazzo Bianco
Polemiche all’ombra di Palazzo Bianco

Il documento approvato direttamente dalla giunta scatena le ire di Getto Viarengo ed Emilio Cervini: “Avremmo condiviso il provvedimento, facendolo di tutti. Ci era stato promesso che sarebbe stato portato in commissione”.

A Chiavari, le opposizioni sono su tutte le furie per l’approvazione in giunta del nuovo regolamento per l’impiego dei volontari nelle attività comunali. Dopo l’impegno del sindaco Levaggi a portare la pratica in una commissione, condivisa con le minoranze, la scelta viene attribuita alla volontà del vicesindaco Sandro Garibaldi. “E’ l’ennesimo atto di arroganza e nello stesso tempo di debolezza di questa amministrazione – dice Emilio Cervini, secondo il quale “Garibaldi ha vinto lo scontro col Sindaco Levaggi trasformando un argomento che se discusso in commissione avrebbe trovato il consenso di tutte le forze politiche con aggiustamenti migliorativi nell’ennesima pratica di propaganda elettorale”. Anche Getto Viarengo commenta: “Sono molto dispiaciuto e deluso che una proposta di condivisione sia stata utilizzata per dividerci, per dare una paternità al’iniziativa e strumentalizzarla. Avremmo votato a favore, con un atto di totale sostegno al mondo del volontariato, e la riunione di commissione sarebbe servita per far diventare il progetto di tutti”.