Recco, slitta al 30 novembre la prima rata della Tari

Carlo Gandolfo
Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo

A Recco slitta ancora il pagamento della prima rata della Tari, inizialmente previsto per il 30 giugno e poi posticipato al 30 settembre.

Ora il sindaco Carlo Gandolfo anticipa che la giunta è al lavoro per prorogare ulteriormente la scadenza al 30 novembre. Il conguaglio, invece, dovrà essere pagato entro il 28 febbraio del prossimo anno. Con questa misura l’amministrazione comunale vuole dare un po’ di respiro a famiglie ed imprese. Saranno inoltre esentate dal pagamento della Tari, per i mesi di marzo, aprile e maggio, tutte quelle attività produttive che a causa della chiusura non hanno potuto lavorare e quindi, nel periodo, non hanno nemmeno prodotto rifiuti.