Rapporti con minori in cambio di droga e soldi, condannato ad otto anni di carcere

Pesante condanna per il 67enne lavagnese
Pesante condanna per il 67enne lavagnese

Una ragazza ha anche tentato il suicidio a seguito delle attenzioni sempre più insistenti e morbose. Il condannato è Antonio Nucera, 67enne di Lavagna, finito anche nell’inchiesta relativa alla ‘Ndrangheta.

Antonio Nucera, 67enne pensionato di Lavagna, è stato condannato ad otto anni di carcere dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Genova Ferdinando Baldini. L’uomo era accusato di avere avuto rapporti sessuali con due minorenni in cambio di eroina, soldi ed altri regali e di aver fornito eroina ad altre due ragazze, senza però ottenere in cambio favori sessuali. Una delle ragazze, oggetto di attenzioni sempre più insistenti e morbose, aveva anche tentato il suicidio con un mix di farmaci e droga. Sono inoltre stati condannati ad un anno e due mesi il 40enne Giacomo Puleo, accusato di aver fornito la droga a Nucera, ed a sei mesi altri due pusher. Il nome di Nucera è ritornato recentemente al centro della cronaca perché finito nell’inchiesta, insieme ai fratelli Paolo e Francesco, relativa alla presenza della ‘Ndrangheta a Lavagna.