Rapinatore con la parrucca, sequestrati beni per 100 mila euro

Con i proventi delle numerose rapine, messe a segno anche a Sestri e Moneglia, l’uomo aveva comprato due auto e regalato alla figlia 80 mila euro.Nuovo capitolo nella vicenda del rapinatore con la parrucca, arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo provinciale di Genova a luglio nell’hinterland milanese.

Pietro Noci, questo il suo nome, milanese di 52 anni, è ritenuto responsabile di 31 di rapine ai danni di altrettanti istituti di credito del Nord Italia, tra cui anche Sestri Levante e Moneglia.

Ora gli accertamenti patrimoniali effettuati dai militari, hanno accertato che parte del denaro frutto delle rapine perpetrate, era stato reinvestito nell’acquisto di due auto intestate alla moglie per non destare sospetti. 80 mila euro inoltre erano stati donati alla giovane figlia per l’acquisto di un’abitazione a Corsico come regalo per le imminenti nozze e il conseguimento della patente di guida. Il Giudice per le Indagini Preliminari di Genova Daniela Faraggi ha disposto il sequestro preventivo dei beni, il cui totale si aggira sui 100 mila euro.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it