Rapinano l’amico: il bottino in apparecchi elettronici e vestiti

La stazione dei carabinieri di Lavagna
La stazione dei carabinieri di Lavagna

I carabinieri di Lavagna denunciano sei ragazzi, di cui tre addirittura minorenni. Avevano sottratto materiale per un valore di 3.000 euro ad un giovane di origine brasiliana.

Concorso in furto e rapina: sono nei guai, con queste accuse, sei giovanissimi, tre dei quali addirittura minorenni, tutti tra i 16 ed i 20 anni, tutti residenti nel Tigullio. I fatti sono avvenuti a Lavagna, dove un 28enne, di origini brasiliane, ha dapprima denunciato di aver ricevuto, in cambio di uno spinello, una consolle per videogiochi da un magrebino, poi tornato nel suo appartamento con altre persone, per portargli via, con la forza, un pc portatile e due consolle Sony. Gli accertamenti dei carabinieri hanno permesso di ricostruire che, in diverse occasioni, al giovane brasiliano erano stati portati via anche capi di abbigliamento, apparecchi hi.fi, cellulari e altro, per un valore complessivo attorno ai 3mila euro. Dei sei denunciati, tre dei quali sono stranieri, uno รจ denunciato anche per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.