Rapallo, un massaro ferito mentre carica i mortaretti nella cava

Un momento del panegirico

37 anni, del sestiere Borzoli, ha riportato abrasioni alle braccia e ferite al volto, per l’esplosione mentre caricava un mascolo. Al pronto soccorso, con lu, anche una donna di 34 anni, incinta, che lo assisteva in questa procedura.

Stanno bene, ma hanno decisamente fatto preoccupare tutti, a Rapallo, i due massari del sestiere Borzoli che, nel tardo pomeriggio di ieri, sono stati protagonisti di un incidente mentre caricavano i mascoli che sarebbero serviti per i tradizionali “richiami” precedenti gli spettacoli pirotecnici serali. E’ successo nella cava di Villa Benia, sulle alture cittadine, tra Santa Maria e San Martino. Qui, un mortaretto è esploso in fase di carica, ferendo alle braccia ed al volto un uomo di 37 anni, immediatamente condotto al pronto soccorso di Lavagna. Con lui, anche la donna di 34 anni, incinta, che, visto lo stato interessante, è stata anch’ella portata al pronto soccorso per tutti gli accertamenti del caso. Sul posto hanno operato il 118 ed i Volontari del Soccorso di Sant’Anna, mentre la ricostruzione dell’incidente è affidata a polizia e carabinieri.