Rapallo rievoca lo sbarco del pirata Dragut: lo interpreterà “Babbo Natale”

Questa mattina c'è stata la presentazione
Questa mattina c’è stata la presentazione

L’appuntamento è per sabato sera, a conclusione di una giornata di festa. La parte di Dragut è stata affidata a Cesare Florio, molto conosciuto in città anche perché indossa i panni di Babbo Natale in occasione delle festività di fine anno.

Sabato prossimo Rapallo rievocherà, ed è la prima volta che accade, lo storico sbarco del pirata Dragut, avvenuto il 4 luglio 1549. Ci sarà un prologo già venerdì sera, quando venti locali proporranno nel loro menù un piatto del ‘500. Sabato la festa vera e propria: dal pomeriggio ci sarà un mercato rinascimentale espositivo sul lungomare, alle 18 partirà un corteo storico ed alle 21 inizieranno gli spettacoli di mangiafuoco e fachiri, accompagnati da musica d’epoca. Le rievocazione vera e propria è in programma alle 22. I saraceni sbarcheranno da tre imbarcazioni: il leudo di Sestri Levante e due gozzi d’epoca del Circolo Pescatori Dilettanti di Rapallo. I figuranti con armi da combattimento saranno interpretati dai Flos Duellatorum di Lavagna, ma ci saranno anche molti figuranti non armati. Scontri con spade ed archibugi, ovviamente caricati a salve, saranno inscenati nei pressi dell’antico castello sul mare e del chiosco della musica. La parte di Dragut sarà interpretata da Cesare Florio, che tradizionalmente indossa anche i panni di Babbo Natale in occasione delle festività di fine anno. Sarà rievocato anche lo storico episodio che vide Bartolomeo Maggiocco salvare la fidanzata Giulia Giudice: curiosamente quest’ultima sarà interpretata da una ragazza di Rapallo che si chiama proprio Giulia Giudice e che gli organizzatori assicurano essere discendente della protagonista della vicenda.