Rapallo, niente palazzetto dello sport

Il leader del PCL rapallese Andrea Carannante

Il Comune ha rinnovato il contratto con l’amministrazione parrocchiale per l’uso della Casa della Gioventù. Per Andrea Carannante si tratta di un ostacolo al progetto di un palazzetto pubblico.

Va a detrimento di qualsiasi ipotesi progettuale riguardante un palazzetto dello sport realmente pubblico a Rapallo, sostiene il leader del PCL locale Andrea Carannante, il rinnovo del contratto con l’amministrazione parrocchiale per la concessione in uso della palestra della Casa della Gioventù deciso dalla giunta del sindaco Costa con la delibera dello scorso 31 agosto. Il contratto, rinnovato fino al 2018, costituisce inoltre un importante esborso di fondi pubblici, prosegue Carannante, e “un’ulteriore prova di superficialità di fronte ai cittadini”.