Rapallo, divieti anche ai veicoli Euro 1

La nuova ordinanza sarà in vigore tra 20, 25 giorni
La nuova ordinanza sarà in vigore tra circa 20 giorni

Il commissario straordinario modifica l’ordinanza anti benzene della giunta Costa. Il lungomare esce dalle strade vietate, ma si allarga la gamma dei veicoli sottoposti alla limitazione.

Come era nelle attese, si inasprisce l’ordinanza anti benzene del Comune di Rapallo. Lo ha annunciato, questa mattina, nell’ormai consueta conferenza stampa del giovedì, il commissario straordinario del Comune di Rapallo, Gennaro Terrusi, che preannuncia come i divieti introdotti dalla giunta Costa per i veicoli Euro 0 si estendano agli Euro 1, ma escludendo il lungomare dalle zone interessate. Lo hanno affiancato Cecilia Brescianini, dirigente del settore Aria della Provincia di Genova, ed il funzionario della polizia municipale Eugenio Rovetta. La nuova ordinanza sarà elaborata dopo incontri con le categorie professionali ed emanata dopo la predisposizione della cartellonistica, per cui dovrebbe essere in vigore vero il 10, 15 marzo. Su via Mameli, via della Libertà e nel centro cittadino, dalla rotonda di Siggi in giù, ma escludendo, rispetto alla precedente ordinanza, il lungomare Vittorio Veneto e le vicine piazza IV novembre, via Giustiniani, via Gramsci, il transito sarà vietato ai veicoli Euro 0 ed Euro 1, dal lunedì al venerdì. Dovrebbero essere interessate le auto immatricolate prima del 1997, i motocicli antecedenti il 2003 ed i ciclomotori precedenti il giugno 2002. Le auto storiche avranno possibilità di circolare un giorno in più (verosimilmente il mercoledì) rispetto a sabato e domenica. Per non rallentare il traffico, provocando inquinamento, i mezzi pesanti saranno vietati alla circolazione, invece, dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19, ore di punta del traffico leggero, ma avranno in cambio aree dedicate al carico – scarico, in fasce orarie specifiche, in via del Carmelo e via della Libertà. Il provvedimento sembra reso necessario dalla situazione, visto che i microgrammi di benzene misurati, in media, nel 2013, dalla centralina di via della Libertà, sono stati 5,81, contro una tolleranza di legge di 5. La dottoressa Brescianini ha ricordato, però, come superi della soglia siano stati riscontrati anche a Sori, Recco, Lavagna, Sestri Levante e, in misura minore, Chiavari.