Rapallo dedica un piazzale a Italo Primi, lo scultore dalla fontana “du Purpu”

fontana del polipo
La fontana del polipo, ora in restauro

Martedì 18 luglio alle 18 cerimonia di intitolazione all’artista Italo Primi del piazzale situato ad ovest di Via della Libertà, tra la nuova chiesa di Sant’Anna e il campo sportivo Macera. Fu l’autore di molte opere simbolo di Rapallo, prima tra tutte la fontana “du Purpu”.

II Comune di Rapallo rende omaggio all’artista rapallese Italo Primi dedicandogli il piazzale situato ad ovest di Via della Libertà, tra la nuova chiesa di Sant’Anna e il campo sportivo Macera. Primi è stato autore di opere di pregio diventate nel tempo simbolo della città, prima fra tutte la fontana “du Purpu”, per proseguire con i portali in bronzo del Santuario di N.S. di Montallegro, il bassorilievo che raffigura il martirio di San Sebastiano sulla facciata dell’Oratorio dei Bianchi, il battistero con vasca in marmo che raffigura il Battesimo di Gesù nella navata destra della Basilica dei S.S. Gervasio e Protasio e il grande camino all’interno di Villa Devoto. La cerimonia di intitolazione è in programma alle ore 18 di martedì 18 luglio, data in cui ricorre la sua scomparsa, avvenuta nel 1983. Saranno presenti il sindaco Carlo Bagnasco, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico e altri rappresentanti della civica amministrazione, la coordinatrice delle attività dell’Antico Castello sul Mare Cristina Ardito, le autorità religiose e i familiari dello scultore. Il parroco di Sant’Anna, don Aurelio Arzeno, benedirà la targa e ci sarà l’accompagnamento musicale del Corpo Bandistico “Città di Rapallo”. A Italo Primi era già stata intitolata la sala espositiva all’interno dell’Antico Castello sul Mare.