Raduno Lega, Maroni: “Un errore chiudere il tribunale di Chiavari”

Piazza Matteotti ha ospitato il raduno del partito

Annunciata dal nuovo segretario leghista una mozione di sfiducia nei confronti del ministro della gustizia Paola Severino.

I militanti della Lega hanno affollato, ieri pomeriggio, piazza Matteotti, a Chiavari, per la visita del segretario nazionale, Roberto Maroni, giunto sul palco dell’incontro pubblico dopo aver visitato la nuova sede di corso Millo e percorso a piedi via Martiri della Liberazione. Ritorna nella città dove era nato l’astro di Francesco Belsito, Maroni, e sottolinea quello che definisce “l’orgoglio di essere leghista”, rimarcando: “Dopo venticinque anni c’è un nuovo segretario” e ancora “abbiamo fatto piena pulizia al nostro interno”. Quanto alla chiusura del Tribunale di Chiavari, Maroni la definisce “un errore”, aggiungendo “io avrei tenuto anche quello di Sanremo e non solo quelli del Sud”, preannunciando che la Lega presenterà una mozione di sfiducia nei confronti del ministro Paola Severino.