Raccolta differenziata, esultano i Comuni di Santa Margherita Ligure e Cogorno

La raccolta differenziata è sempre d'attualità
La raccolta differenziata è sempre d’attualità

Entrambe le amministrazioni comunali, con modalità diverse, sono recentemente passate ad un nuovo sistema. Ed i primi risultati sono incoraggianti. A Cogorno si registra però anche qualche problema in collina.

A Santa Margherita Ligure l’amministrazione comunale traccia un bilancio positivo del nuovo sistema di raccolta e conferimento dei rifiuti, attivato in una parte della città e che coinvolge circa un terzo della popolazione. Rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, i rifiuti indifferenziati sono scesi del 15,27% e l’organico è aumento del 24%. L’ufficio in Piazzetta degli Alpini, aperto per consegnare i kit e fornire informazioni, resterà attivo fino al 31 luglio. “I dati sono positivi ed indicano che siamo sulla strada giusta”, commenta il sindaco Paolo Donadoni. Ed anche a Cogorno, altro Comune da poco alle prese con un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, i primi dati sono incoraggianti. La seconda settimana ha fatto registrare una percentuale di raccolta differenziata del 69,69%, mentre la prima si era chiusa al 67,90%. Risultati buoni, ma qualche criticità è emersa nella parte collinare del Comune. “Se in collina non ci sarà una buona risposta da qui a fine anno – commenta l’assessore alla nettezza urbana Sergio Segalerba – a partire dal 2017 saremo costretti ad attivare il servizio di raccolta porta a porta, con maggior disagio per tutti gli abitanti della collina e, soprattutto, un aggravio dei costi molto alto”.