Quattro mesi di carcere per il 53enne che uccise un gatto a fucilate

Uccidere un gatto è reato, condanna a Chiavari

Il fatto risale all’ottobre di due anni fa ed avvenne a Santo Stefano d’Aveto. Questa mattina si è concluso il processo in Tribunale a Chiavari. Il pubblico ministero aveva chiesto cinque mesi.

Prende il fucile, una carabina calibro 22, spara due colpi ad un gatto e lo uccide. Il fatto è avvenuto a Santo Stefano d’Aveto la sera del 7 ottobre 2009, nel cortile del responsabile del folle gesto: un uomo di 53 anni, questa mattina condannato a quattro mesi di carcere dal giudice del Tribunale di Chiavari Antonella Bernocco. Un mese in meno rispetto a quanto chiesto dal pubblico ministero, l’uomo dovrà anche pagare una multa di 100 euro. Il 53enne, poco dopo il fatto, venne rintracciato dai carabinieri della stazione di Santo Stefano d’Aveto e denunciato per l’uccisione dell’animale. Ammise le proprie responsabilità, i carabinieri gli sequestrarono nell’occasione la carabina ed altri quattro fucili da caccia.