Quattro dottorandi da tutto il mondo a studiare la Val d’Aveto

La Val d'Aveto ospita i ricercatori
La Val d’Aveto ospita i ricercatori

Ricercatori di Stati Uniti, Argentina, Nigeria e India elaboreranno una relazione all’Ocse sulle politiche di sviluppo nei territori rurali montani, sulla sica del progetto “aree interne”, lanciato dall’ex ministro Barca.

La Val d’Aveto, insieme alla Val Trebbia, è una delle aree studiate da quattro dottorandi del master in relazioni internazionali di Sciences Po, prestigiosa università parigina. I quattro arrivano da Stati Uniti, Nigeria, India e Argentina, ed hanno come obiettivo una relazione all’Ocse sulle politiche di sviluppo dei territori rurali montani italiani. L’iniziativa è dell’ex ministro Fabrizio Barca, funzionario al Ministero dell’Economia ma anche docente dell’università in questione, che ha lanciato il progetto “aree interne”, per lo sviluppo delle aree rurali. L’entroterra genovese, 16 comuni nelle valli Bisagno, Aveto, Trebbia, Sturla e Graveglia, è l’unica delle 50 aree interne del progetto interamente compresa nei confini di una città metropolitana, ed è stata scelta dal ministero come area prototipo.