Punteruolo, una nuova palma da abbattere a Santa Margherita

Non è un periodo fortunato per le palme

Ordinanza del sindaco per un albero del lungomare colpito dal parassita e ritenuto pericoloso per la pubblica incolumità.

Il punteruolo rosso continua a falcidiare le palme del Tigullio. A Santa Margherita, il sindaco, Paolo Donadoni, ha appena dovuto firmare una nuova ordinanza, per l’abbattimento, “intimato” allo stesso ufficio tecnico comunale, di una “Phoenix canariensis” risultata colpita duramente dal parassita, nel salotto buono della città, via Pescino, all’incrocio con via della Libertà. L’ordinanza precisa che si dovrà concordare come sostituire la palma con un altro albero ma indica intanto come urgente l’esigenza di abbatterla, visto il “reale pericolo di distacco delle foglie e del capitello su un’area pubblica ad alta frequentazione”. L’albero si trova, del resto, “in un giardino pubblico e sovrastante il parcheggio per le auto adibite a servizio pubblico”.