Prorogato di una settimana il bando regionale dei muretti a secco

Già 2700 le domande pervenute
Già 2700 le domande pervenute

Chiusura slittata al 4 ottobre per il malfunzionamento del portale adibito alla ricezione delle domande: 2700 finora, con una richiesta di 30milioni di euro di fondi per i muretti a secco. Il bando, raddoppiato a 8 milioni di euro viste le tante richieste, potrà soddisfare circa 800 istanze. Previsto un ulteriore bando da 5milioni.

E’ stato prorogato dal 30 settembre al 4 ottobre il termine per le presentazione delle domande del bando relativo ai muretti a secco. La proroga deriva dal fatto che il portale adibito all’inserimento delle domande sia stato in manutenzione per quattro giorni, dal 23 al 26, e, alla riapertura, sono stati registrati malfunzionamenti fino all’intera giornata di ieri. Il bando, approvato a luglio, aveva uno stanziamento iniziale di 4 milioni di euro, poi raddoppiato a 8 milioni di euro visto il grande afflusso di domande pervenute: circa 2700 per un totale di 30 milioni di euro di richieste di finanziamento. “Sarà possibile andare incontro a 800 istanze di finanziamento che si potrebbero tradurre in circa 80 kmq di muretti a secco nella nostra regione – dice l’assessore all’agricoltura Stefano Mai –. Ci sono altri 5 milioni ancora disponibili, ma non immediatamente attivabili: apriremo in seguito un secondo bando”.