Pronto soccorso della Liguria, in arrivo i test molecolari

ospedale Lavagna
L’ospedale di Lavagna

I dati diffusi ieri dalla Regione e relativi all’epidemia da Covid-19, dicono che continua a calare il numero degli ospedalizzati, cresce il numero dei guariti e scendono i pazienti in sorveglianza attiva e i decessi.

“Si tratta di numeri – commenta il presidente Giovanni Toti – che ci confortano sull’andamento in discesa dell’epidemia per quanto riguarda le terapie intensive e i posti letto di media intensità”. Continua a tappeto lo screening portato avanti dalla Regione attraverso i test sierologici, sia nelle RSA che sul personale sanitario, mentre Toti assicura che i padiglioni Covid resteranno in attività per tutto il periodo di latenza dell’infezione. Al San Martino di Genova, nei prossimi giorni, arriverà una macchina in grado di fare oltre 1.000 tamponi al giorno. Entrerà inoltre in funzione un sistema di test molecolari rapidi da poter utilizzare in tutti i pronto soccorso della Liguria, in modo che si possano testare le persone in mezz’ora e mantenere così percorsi separati e protetti tra pazienti positivi e negativi. Oggi, infine, parte nelle farmacie la distribuzione gratuite di 500mila mascherine chirurgiche.