Pronta la videosorveglianza a Rapallo

Rapallo, il porto e le case

La settimana prossima il consiglio comunale vota il regolamento per la privacy. Da metà febbraio, funzionanti le prime delle 107 telecamere previste in un piano da oltre un milione di euro.

Stanno per accendersi, le telecamere della videosorveglianza nel centro di Rapallo. La prossima settimana, infatti, verosimilmente giovedì, il consiglio comunale si riunirà anche per approvare il regolamento che rappresenta un passaggio necessario, propedeutico all’inizio del lavoro delle 107 telecamere previste da un piano costato oltre un milione di euro, con finanziamenti suddivisi tra Comune e Stato. Il regolamento precisa che cartelli saranno apposti agli ingressi di Rapallo, per avvertire della presenza delle telecamere, e che le immagini registrate saranno gestite e visionate solo dalle forze dell’ordine e rimarranno nei dischi rigidi per sette giorni, prima di essere sovrascritte. “La videosorveglianza era nel programma elettorale del 2007 e si è già rivelata fondamentale altrove per risolvere indagini”, sottolinea l’assessore a viabilità e sicurezza, Alessandro Puggioni, secondo il quale le prime telecamere, quelle del centro, entreranno in funzione verso metà febbraio.