Primo Maggio con divieto di balneazione a Riva Trigoso

Divieto temporaneo tra Fincantieri e Bunker
Divieto temporaneo tra Fincantieri e Bunker

Novità assoluta a seguito dei campionamenti dell’Arpal. Ora attesa per le contro – verifiche. Qualità delle acque “non conforme” anche in un tratto di Recco, “scarsa” in uno di Rapallo. Tutto ok per il resto.

E’ trascorso un Primo maggio almeno in parte bagnato, con precipitazioni soprattutto nella parte centrale della giornata, ma comunque frequentato, nelle località del Tigullio, e salutato dal sole nel pomeriggio, per la soddisfazione di turisti, operatori del settore e residenti. In qualche caso, purtroppo, la festa è coincisa con la presenza di divieti di balneazione. A Sestri Levante, alla vigilia del Primo maggio, il sindaco, Valentina Ghio, ha emesso una ordinanza di divieto di balneazione nello specchio acqueo di Riva Trigoso, dalla Fincantieri al Bunker, in attesa dei nuovi controlli da effettuarsi nelle prossime ore. Quest’, a seguito dei campionamenti con esito sfavorevoli comunicati dall’Arpal proprio sabato in relazione alla foce del torente Petronio. “Nonostante il prelievo sia puntuale nella zona della foce – spiegano dal Comune di Sestri Levante – e lo specchio d’acqua interessato non abbia mai registrato esisti sfavorevoli negli anni presedenti, la normativa prevede la chiusura temporanea alla balneazione”. L’esito dell’analisi stupisce un po’, anche perché, con i lavori in corso, la foce è attualmente spesso ostruita. Da uno sguardo sul sito dell’Arpal, si apprende che, allo stato attuale, l’unico altro punto della Riviera di Levante dichiarato non conforme alla balneazione è quello della piscina di Recco. A Rapallo, battezzata con qualità “scarsa” l’inizio della scogliera della passeggiata. Per il resto, tutto “sufficiente”, “buono” o “eccellente” nel Tigullio e nel Golfo Paradiso.