Primarie di “Santa Bene Comune”, polemico Andrea Carannante

Andrea Carannante polemizza sulle primarie
Andrea Carannante polemizza sulle primarie

L’esponente comunista contesta il regolamento nelle parti in cui prevede che i candidati debbano versare 100 euro e che il comitato per le primarie posso rifiutare le candidature ritenute inidonee.

L’annuncio che a Santa Margherita Ligure “Santa Bene Comune” sceglierà il proprio candidato sindaco attraverso le primarie provoca le prime polemiche. E’ Andrea Carannante di “Libera Santa” a rivolgersi al garante delle primarie Pio Macchiavello, per segnalare quelle che ritiene due punti del regolamento sbagliati. Il primo è quello che prevede che i candidati debbano versare una quota di 100 euro, il secondo è invece quello che dà facoltà al comitato per le primarie di valutare le candidature ed escludere quelle ritenute provocatorie o non ritenute credibili ed idonee a rappresentare i valori di “Santa Bene Comune”. Carannante chiede quindi a Macchiavello di intervenire per una modifica o riscrittura del regolamento.